headerarticle34

Quali sono le regole per le visite fiscali dipendenti pubblici? Ecco gli orari e le fasce di reperibilità per l’anno 2020, che sono diverse per le due categorie dei lavoratori statali e dei dipendenti delle aziende private.

Per entrambe le categorie, i controlli INPS avvengono nel caso di assenza dal lavoro per malattia. Le regole restano invariate rispetto agli anni precedenti, vediamo dunque cosa è tenuto a fare il lavoratore degli enti pubblici (insegnanti, lavoratori degli Enti Locali, personale delle Forze Armate e di Polizia).

Reperibilità per assenza dal lavoro in caso di malattia

 

Per gli statali, le fasce di reperibilità si applicano 7 giorni su 7 e sono le seguenti: dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18. In queste ore della giornata, i lavoratori sono obbligati a trovarsi nel luogo di residenza (o domicilio, se differente da quest’ultima) in quanto potrebbero ricevere la visita del medico fiscale.

Da due anni, a seguito della riforma della Pubblica Amministrazione, il controllo durante il periodo di malattia sui dipendenti statali viene effettuato attraverso il Polo Unico INPS. Le visite possono avvenire anche più di una volta nello stesso giorno, comprese le giornate in prossimità del riposo settimanale.

Cosa deve fare il dipendente pubblico in caso di assenza per malattia

 

Il dipendente pubblico che si assenta per malattia dal posto di lavoro, è tenuto a farsi fare il certificato dal proprio medico di base. Questi si occupa di inviarlo direttamente all’INPS, mentre il dipendente deve comunicare il numero di protocollo del certificato o consegnare la copia di quest’ultimo al datore di lavoro.

In caso di assenza durante le fasce di reperibilità, il lavorarore è obbligato a comunicarlo all’amministrazione (che poi si occupa di trasmetterlo all’INPS). Infine, in caso di variazione indirizzo, bisogna darne comunicazione al proprio medico di base.

Per maggiori informazioni sugli argomenti di questo articolo potete contattate lo 011 2404211 o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.